Il saggio analizza i significati della reppresentazione allegorica della giustizia come figura femminile dotata di bilancia e di spada e offre una chiave interpretativa della giustzia riparativa come di una "giustizia senza spada". Esso approfondisce anche il significato della mediazione penale in chiave giusfilosofica a partire dall'idea di dialettica come forma di conoscenza.

From the sword to dialogue: towords a dialectic basis for penal mediation

MANNOZZI, GRAZIA
2002

Abstract

Il saggio analizza i significati della reppresentazione allegorica della giustizia come figura femminile dotata di bilancia e di spada e offre una chiave interpretativa della giustzia riparativa come di una "giustizia senza spada". Esso approfondisce anche il significato della mediazione penale in chiave giusfilosofica a partire dall'idea di dialettica come forma di conoscenza.
1903240832
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/1488797
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact