Alla luce degli sviluppi storici che hanno condotto, dopo la seconda guerra mondiale del XX secolo, alla nascita e successiva diffusione del costituzionalismo rigido, garantito da un giudice delle leggi, l'autore si propone di esaminare la questione se vi sia o meno un conflitto irresolubile tra le idee di costituzione e democrazia. Muovendo da una ricostruzione storica dello sviluppo delle società umane, l'autore ha cercato di ricostruire sia l'idea di costituzione sia quella di democrazia, con la finalità di stabilire, questa è la tesi centrale, che il conflitto nasce solo se si definisce 'democrazia' nel suo senso formale, procedurale, inteso ad indicare un processo mediante il quale si decidono le questioni pubbliche mediante il principio di maggioranza. Non succede lo stesso, al contrario, se si adatta un'idea di democrazia che tenga conto di come effettivamente si prendono oggigiorno le decisioni da parte del legislatore, almeno nello stato costituzionale di diritto, ossia gli ordinamenti sorti dopo la seconda guerra mondiale.

COSTITUZIONE E DEMOCRAZIA. TENSIONI, LIMITI, VINCOLI

RENTERIA DIAZ, ADRIAN
2005-01-01

Abstract

Alla luce degli sviluppi storici che hanno condotto, dopo la seconda guerra mondiale del XX secolo, alla nascita e successiva diffusione del costituzionalismo rigido, garantito da un giudice delle leggi, l'autore si propone di esaminare la questione se vi sia o meno un conflitto irresolubile tra le idee di costituzione e democrazia. Muovendo da una ricostruzione storica dello sviluppo delle società umane, l'autore ha cercato di ricostruire sia l'idea di costituzione sia quella di democrazia, con la finalità di stabilire, questa è la tesi centrale, che il conflitto nasce solo se si definisce 'democrazia' nel suo senso formale, procedurale, inteso ad indicare un processo mediante il quale si decidono le questioni pubbliche mediante il principio di maggioranza. Non succede lo stesso, al contrario, se si adatta un'idea di democrazia che tenga conto di come effettivamente si prendono oggigiorno le decisioni da parte del legislatore, almeno nello stato costituzionale di diritto, ossia gli ordinamenti sorti dopo la seconda guerra mondiale.
9788814122330
RENTERIA DIAZ, Adrian
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11383/1495311
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact