I grandi progressi della medicina e della tecnologia dischiudono scenari nuovi che coinvolgono, a diverso titolo, sia coloro che operano nelle professioni mediche e sociali sia chi ricorre alla loro assistenza. Il volume, promosso dal Centro di Formazione Permanente Luigi Moneta dell’Istituto Sacra Famiglia e dalla Sezione di Milano del Centro di Bioetica dell’Università Cattolica intende proporre un percorso formativo che tracciando i fondamenti etico-antropologici del ragionamento morale in bioetica e contestualizzandolo nell’attuale sviluppo del dibattito in Italia, indichi dei criteri e delle ricadute operative rispetto ad alcuni temi particolarmente problematici, che rendono obiettivamente incerta la pratica assistenziale. Segnatamente il testo si rivolge a tutti gli operatori socio-sanitari che prestano la loro cura a persone con deficit fisici e psichici, ai pazienti e alle loro famiglie, agli amministratori degli Istituti di cura affinché ciascuno, nel rispetto dei propri ruoli e delle propria responsabilità, concorra a rendere omaggio all’intrinseca dignità di ogni persona umana.

PERCORSI DI BIOETICA

PICOZZI, MARIO;
2002

Abstract

I grandi progressi della medicina e della tecnologia dischiudono scenari nuovi che coinvolgono, a diverso titolo, sia coloro che operano nelle professioni mediche e sociali sia chi ricorre alla loro assistenza. Il volume, promosso dal Centro di Formazione Permanente Luigi Moneta dell’Istituto Sacra Famiglia e dalla Sezione di Milano del Centro di Bioetica dell’Università Cattolica intende proporre un percorso formativo che tracciando i fondamenti etico-antropologici del ragionamento morale in bioetica e contestualizzandolo nell’attuale sviluppo del dibattito in Italia, indichi dei criteri e delle ricadute operative rispetto ad alcuni temi particolarmente problematici, che rendono obiettivamente incerta la pratica assistenziale. Segnatamente il testo si rivolge a tutti gli operatori socio-sanitari che prestano la loro cura a persone con deficit fisici e psichici, ai pazienti e alle loro famiglie, agli amministratori degli Istituti di cura affinché ciascuno, nel rispetto dei propri ruoli e delle propria responsabilità, concorra a rendere omaggio all’intrinseca dignità di ogni persona umana.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/16827
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact