"Ficcar gli occhi nel segreto fecondo del negativo". Antonio Banfi fenomenologo della "crisi"?