"Quae legat ipsa Lycoris". Note su Clelia Borromeo, sul pubblico femminile e la divulgazione scientifica nel primo Settecento