Il lago di Como è il fulcro di una delle principali regioni turistiche italiane per l'unicità della sua dotazione ambientale e culturale, per la sua storia turistica, che vanta oltre duecento anni, e per la forza della sua immagine, che comprende alcune icone globali del lusso e del "saper vivere". L'attuale livello di conoscenze quantitative e qualitative, tuttavia, non permette di cogliere le reali dinamiche della regione, né tanto meno di organizzare il fenomeno e di pianificare il territorio in senso sostenibile in ottica sia ecologica che socio-economica. Come in un laboratorio geografico che riproduce in scala ridotta diverse problematiche nazionali, la ricerca indaga la "regionalizzazione turistica" e la "territorializzazione turistica" della Province lariane. Nella prima parte riorganizza le rappresentazioni istituzionali e propone un rinnovato sguardo sui flussi turistici ufficiali e su quelli non rilevati, individuando alcune criticità in fatto di pianificazione e sostenibilità. Nella seconda parte ricostruisce in chiave critica la storia turistica del lago di Como e delle sue immagini, analizzando la difficile riconversione geoeconomica di una regione industriale e gli squilibri e le conflittualità che ne possono derivare.

Il lago di Como. Turismo, territorio, immagine

Muti Giuseppe
2015

Abstract

Il lago di Como è il fulcro di una delle principali regioni turistiche italiane per l'unicità della sua dotazione ambientale e culturale, per la sua storia turistica, che vanta oltre duecento anni, e per la forza della sua immagine, che comprende alcune icone globali del lusso e del "saper vivere". L'attuale livello di conoscenze quantitative e qualitative, tuttavia, non permette di cogliere le reali dinamiche della regione, né tanto meno di organizzare il fenomeno e di pianificare il territorio in senso sostenibile in ottica sia ecologica che socio-economica. Come in un laboratorio geografico che riproduce in scala ridotta diverse problematiche nazionali, la ricerca indaga la "regionalizzazione turistica" e la "territorializzazione turistica" della Province lariane. Nella prima parte riorganizza le rappresentazioni istituzionali e propone un rinnovato sguardo sui flussi turistici ufficiali e su quelli non rilevati, individuando alcune criticità in fatto di pianificazione e sostenibilità. Nella seconda parte ricostruisce in chiave critica la storia turistica del lago di Como e delle sue immagini, analizzando la difficile riconversione geoeconomica di una regione industriale e gli squilibri e le conflittualità che ne possono derivare.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/2071484
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact