L'articolo indaga, attraverso la riflessione critica di Anders su Heartfield, la questione del ruolo della fotografia e del montaggio nel contesto della concezione andersiana, in un costante dialogo con Benjamin, Brecht e Tucholsky. Il montaggio fotografico di cui parla Anders a proposito di Heartfield, ben lungi dal darsi come falsificazione artistica, è piuttosto assimilabile a una esagerazione volto a cogliere la nozione di verità.

Rovesciare i propri occhi. Estetica e politica in Günther Anders e John Heartfield

Latini Micaela
2018

Abstract

L'articolo indaga, attraverso la riflessione critica di Anders su Heartfield, la questione del ruolo della fotografia e del montaggio nel contesto della concezione andersiana, in un costante dialogo con Benjamin, Brecht e Tucholsky. Il montaggio fotografico di cui parla Anders a proposito di Heartfield, ben lungi dal darsi come falsificazione artistica, è piuttosto assimilabile a una esagerazione volto a cogliere la nozione di verità.
9788869830358
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/2072629
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact