L'Homo faber e il valore della praxis