"Vedere il suolo fermo là dove non sono che nuvole". Antonia Pozzi, la poesia e la fotografia nella "scuola di Milano"