I samurai e gli altri «eroi dell’ultraesotico» nella fotografia della Scuola di Yokohama