Lo scultore Mario da Corgeno ha sempre accompagnato alla sua attività principale l'esercizio della scritture. Sobrie, essenziali al limite della "naiveté", le sue poesie documentano un singolarissimo rapporto materico con la parola e la sua forza evocatrice.

Parole come pietre. Sull'opera in versi di Mario da Corgeno

Gianmarco Gaspari
2019

Abstract

Lo scultore Mario da Corgeno ha sempre accompagnato alla sua attività principale l'esercizio della scritture. Sobrie, essenziali al limite della "naiveté", le sue poesie documentano un singolarissimo rapporto materico con la parola e la sua forza evocatrice.
9788868573195
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/2095838
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact