I beni culturali di interesse religioso nel nuovo ordinamento autonomista