Leibniz nella riflessione di Giulio Preti