FONDAMENTI RAZIONALI PER L'IMPIEGO DEI CONDOTTI ARTERIOSI NELLA CHIRURGIA CORONARICA. PARTE II: EVIDENZE BIOCHIMICO-FARMACOLOGICHE