LA DUPLICAZIONE INTESTINALE -CONSIDERAZIONE SU UN CASO CLINICO