Mario Dal Pra filosofo e partigiano. Sulla genesi etivco-culturale di una scelta civile antifascista