Validità dello studio vascolare cefalico e dell'evoluzione biologica della frattura