L'errore: caos o determinismo?