La digestione anaerobica è un processo biologico per mezzo del quale, in assenza di ossigeno, la sostanza organica viene degradata recuperando energia (tramite biogas) e materia (tramite utilizzo dei digestati). In accordo con la politica comunitaria europea, la DA è vista come una tecnica per la gestione dei rifiuti vantaggiosa e ambientalmente sostenibile. Sotto il profilo ecologico la DA non solo consente di ridurre l’emissione di gas serra grazie alla sostituzione dell’uso di combustibili fossili con l’utilizzo di biogas, ma rappresenta anche un’importante opportunità nella strategia di gestione delle frazioni organiche dei rifiuti solidi urbani (FORSU), che la normativa obbliga ad opportuno recupero. Ad oggi gli impianti esistenti in Europa che trattano la frazione organica umida dei rifiuti sono oltre 290 per una potenzialità totale di trattamento di oltre 11.000.000 t/a, mentre in Italia sono presenti 19 ed un paio sono di prossima realizzazione, per una potenzialità totale di trattamento di poco inferiore a 1.000.000 t/a.

Criteri e tecnologie per la valorizzazione energetica degli scarti con processi biologici anaerobici

TORRETTA, VINCENZO;URBINI, GIORDANO
2010

Abstract

La digestione anaerobica è un processo biologico per mezzo del quale, in assenza di ossigeno, la sostanza organica viene degradata recuperando energia (tramite biogas) e materia (tramite utilizzo dei digestati). In accordo con la politica comunitaria europea, la DA è vista come una tecnica per la gestione dei rifiuti vantaggiosa e ambientalmente sostenibile. Sotto il profilo ecologico la DA non solo consente di ridurre l’emissione di gas serra grazie alla sostituzione dell’uso di combustibili fossili con l’utilizzo di biogas, ma rappresenta anche un’importante opportunità nella strategia di gestione delle frazioni organiche dei rifiuti solidi urbani (FORSU), che la normativa obbliga ad opportuno recupero. Ad oggi gli impianti esistenti in Europa che trattano la frazione organica umida dei rifiuti sono oltre 290 per una potenzialità totale di trattamento di oltre 11.000.000 t/a, mentre in Italia sono presenti 19 ed un paio sono di prossima realizzazione, per una potenzialità totale di trattamento di poco inferiore a 1.000.000 t/a.
9788838662454
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/1718834
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact