Comparando la dottrina degli infiniti mondi di Giordano Bruno con le teorie cosmologiche moderne si dimostra che Bruno ha solo contribuito a creare un certo clima culturale favorevole alla rivolzuione astronomica del Seicento, ma non ha dato alcun contributo propriamente scientifico, né ha anticipato le teorie cosmologiche moderne. Infatti da un lato Bruno basava la sua teoria su un principio metafisico (il cosiddetto "principio di pienezza", per cui Dio essendo infinito, doveva necessariamente creare un Universo infinito); mentre dall'altra le cosmologie moderne prevedono l'esistenza di un Universo sì immenso, ma comunque finito.

Giordano Bruno e il multiverso. Scientificizzazione della metafisica o metafisicizzazione della scienza?

MUSSO, PAOLO;
2002

Abstract

Comparando la dottrina degli infiniti mondi di Giordano Bruno con le teorie cosmologiche moderne si dimostra che Bruno ha solo contribuito a creare un certo clima culturale favorevole alla rivolzuione astronomica del Seicento, ma non ha dato alcun contributo propriamente scientifico, né ha anticipato le teorie cosmologiche moderne. Infatti da un lato Bruno basava la sua teoria su un principio metafisico (il cosiddetto "principio di pienezza", per cui Dio essendo infinito, doveva necessariamente creare un Universo infinito); mentre dall'altra le cosmologie moderne prevedono l'esistenza di un Universo sì immenso, ma comunque finito.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/18625
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact