Obiettivo del contributo è quello di analizzare l’interesse volto al tema dell’animalità nei saggi di Robert Musil scritti nel periodo della Prima Guerra mondiale. Si sottolinea il motivo della compassione nei confronti degli animali, visti come schiacciayi dalla violenza dell’uomo. In questo contempo un ruolo importante è rappresentato dalla figura della mosca descritta in diversi topoi dell’opera musiliana nella sua (quasi umana) sofferenza mentre cerca di strapparsi via della carta moschicida.

B (Bestialità): Morire come mosche. Robert Musil e la bestialità della guerra

LATINI, MICAELA
2015

Abstract

Obiettivo del contributo è quello di analizzare l’interesse volto al tema dell’animalità nei saggi di Robert Musil scritti nel periodo della Prima Guerra mondiale. Si sottolinea il motivo della compassione nei confronti degli animali, visti come schiacciayi dalla violenza dell’uomo. In questo contempo un ruolo importante è rappresentato dalla figura della mosca descritta in diversi topoi dell’opera musiliana nella sua (quasi umana) sofferenza mentre cerca di strapparsi via della carta moschicida.
prima guerra mondiale; Robert Musil; letteratura tedesca; estetica; animal studies
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/2070965
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact