Realismo, sopravvenienza e alcune dispute estetiche irresolubili