A commento della pronuncia di Cass. civ. sez. I., 22 dicembre 2006, n. 27504, si individuano il ruolo e il significato del cosiddetto criterio di compatibilità, cui l'art. 2315 c.c. affida in gran parte la disciplina della società in accomandita semplice.

il criterio di compatibilità nella disciplina delle società di persone

FERRARI, CAMILLA
2008

Abstract

A commento della pronuncia di Cass. civ. sez. I., 22 dicembre 2006, n. 27504, si individuano il ruolo e il significato del cosiddetto criterio di compatibilità, cui l'art. 2315 c.c. affida in gran parte la disciplina della società in accomandita semplice.
Ferrari, Camilla
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11383/6875
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact