È possibile la scienza in una società democratica?